Libri e fratelli

E' dai tempi di Dublino che coltiviamo la passione per i libri tutti insieme: io ed i miei figli...e qualche volta si aggiunge pure Babbo.
La nostra libreria si ingrandisce piano piano, tanti libri che vengono dall'Irlanda, quelli che amiamo di piu' sono quelli della casa editrice Usborne, tantissimi libri italiani molti dei quali regalati dalla nonna e sempre azzeccati e ora alcuni libri in francese. Una biblioteca multietnica a portata di bambino. 
I libri sono li' a portata di mano, pronti per essere sfogliati, letti e "mangiati" come dico io!
Cerco di ritagliare sempre un po' di tempo per la lettura, per guardare i libri insieme a loro. Oggi, il fratello maggiore mi ha imitato. Ha preso un bel libro, si e' messo sul divano e ha chiamato accanto a se il suo fratellino e gli ha "letto" il libro, a modo suo ovviamente, descrivendogli le immagini e raccontando storie inventate ma realmente inerenti al tema del libro. 
Ed io mi sono sentita fiera, orgogliosa del lavoro fatto perche' so che i libri aprono la mente, aiutano l'immaginazione e sono anche un modo per condividere del tempo insieme. 
Ho impugnato la macchina fotografica ed ho immortalato questo momento...tempo di fare la foto e via con una bella litigata per chi doveva tenere il libro sulle gambe, per chi doveva girare pagina, "e' mio" "prima io" "ahhhhhhhhaaaaaahhh" etc.
Ma la foto dolce ho fatto in tempo a scattarla. 
Tempismo da mamma!



MaFa

MammaFarAndAway

Nessun commento:

Posta un commento