In spiaggia a Sanremo

Anche quest'anno l'anniversario di matrimonio di MaFa e BabboGe' e' passato in sordina per colpa della "rentree'" che succhia ogni nostra energia e non ci fa pensare ad altro. 

Cosi' ci siamo organizzati diversamente!
 
Abbiamo posticipato i festeggiamenti al giorno dopo, a mercoledi 4. Il mercoledi' non c'e' scuola e BabboGe' si e' preso la giornata Off.

Cosa facciamo? Facciamo qualcosa di diverso? Di speciale?

Dai andiamo al mare (visto che no ci mettiamo piede da diversi mesi), anche se la prima idea e' stata "andiamo in bici", ma visti i 32 gradi previsti dal meteo non e' il caso di morire sulle due ruote.

Abbiamo il mare a pochi chilometri da casa, siamo in Costa Azzurra, ma a noi non piace, non ci piace la gente incazzosa che trovi pure in spiaggia, non ci piacciono gli stabilimenti balneari non veramente family friendly.....e allora alle 8 ci ritroviamo tutti assettati in macchina in direzione Sanremo.

Dai ridete, dite che siamo matti...anche no! Abbiamo voglia di passare una giornata tranquilla, di mangiare bene, di sentirci a "casa", di non dover pensare a niente. Il primo pensiero va allo stabilimento balneare dove avevamo pranzato l'anno scorso, e' li' che passeremo la nostra giornata al mare.

 
La bella accoglienza che riceviamo conferma la nostra ottima scelta, ci piazziamo in prima fila con sdraio e ombrellone, ci cospargiamo di crema solare e via! 

I bambini liberi tra sabbia e acqua ed io e BabboGe' abbastanza attivi nel giocare con loro con qualche pausa relax ben meritata!
 

Il super pranzo al ristorante ha effetto soporifero su di noi. BabboGe' viene colto dalla sua SdP (Sindrome da Pisolino) e perdiamo velocemente le sue tracce. 
Ovviamente la SdP non colpisce mai i bambini che nonostante il caldo sono sempre li' pieni di energia e super attivi!

 

I bimbi sono stati sereni, si sono divertiti, si sono fatti qualche amichetto, hanno riso e gridato senza che nessuno ci guardasse male...ehi, “siamo in italia” mi fa notare BabboGe', MaFa si e' fatta diverse chiacchiere con la vicina d'ombrellone e con qualche altro passante...cosa quasi impossibile nelle spiagge francesi, a meno che i tuoi vicini di ombrellone non siano degli italiani in vacanza in Costa Azzurra!
Potete dire quello che volete sugli italiani, abbiamo tanti difetti, abbiamo tante cose che non vanno ma non credo che ci sia popolo piu' amichevole di noi!

Torniamo a casa soddisfatti di questa "boccata d'Italia" e con il baule pieno di cibarie "made in italy"...eh si', un "pitstop" al supermercato non potevamo non farlo! 

MaFa

MammaFarAndAway

Nessun commento:

Posta un commento