Allatto a modo mio

Io ci metto tutta la buona volontà ma é durissima.
Ci sono pareri e consigli discordanti in tema di allattamento, se poi considerate che c'è differenza anche tra la visione italiana e la visione irlandese diventa tutto un bel casino. 
C'è che mi dice di "allattare a richiesta", c'è chi mi dice di tenerlo 20 minuti per seno, c'è chi mi dice che ci vorrebbe la doppia pesata, c'è chi mi dice di passare al biberon e poi ci sono io, neo mamma, che non ce la faccio più.



Il piccolo Lorenzo fa bene le sue poppate, sembra sazio, ma si attacca al seno davvero troppo spesso ed io non trovo il tempo per rigenerarmi e riposarmi. 
Seguendo le indicazioni delle ostetriche irlandesi e tenendolo attaccato 20 minuti per parte, va a finire che ogni 2 ore circa io mi ritrovo ad allattarlo e non riesco a fare nient'altro. 
Fatico a riposarmi, non riesco a dormire quando dorme lui, come mi hanno consigliato di fare e cominciamo a mancarmi le forze.

Meno male mia mamma é ancora qui che mi rimpinza di pastasciutte, tortini e dolcetti.
 
Intanto leggo e rileggo forum, pagine di pediatria, documenti medici, ma le ragadi sono arrivate lo stesso e fanno tanto, troppo male. 
Le ragadi mi hanno fatto toccare il fondo e mi hanno portato a chiedere aiuto, consultando la pediatra in Italia, nonché la zia di mio marito.

I miei dubbi e le mie paure sull'allattamento sono spariti: Lorenzo ha preso 600 grammi in una settimana e ciò prova che ho abbastanza latte e che forse non c'è bisogno di tenerlo attaccato 40 minuti come diceva l'ostetrica.
La zia pediatra mi ha fatto una bella romanzina al telefono spiegandomi che i neonati non hanno bisogno di restare attaccati al seno per così tanto tempo, il latte di cui hanno bisogno lo tirano nei primi 5 minuti in cui sono attaccati al seno e poi via, si passa all'altro seno. Il resto del tempo non si nutrono, ma succhiano per piacere.

Hey, così funziona! 

Lui mangia, tira ed io recupero tempo per dormire. 

Ma dirmelo prima no? 

Vogliamo parlare poi della magica scoperta della crema alla lanolina per le ragadi consigliata da una mia amica irlandese?
Solidarietà tra mamme sempre vincente!

Ringrazio dei consigli, non richiesti, tutte le amiche della vicina della cugina, la zia, la nonna, la dottoressa, la sorella del panettiere, la cassiera del supermercato, la moglie del vicino del cognato, la figlia del vecchio meccanico amico del nonno, insomma tutti quelli che quando sei neomamma amano sparare consigli a raffica e guai a non seguire il loro, potrebbero offendersi.
Ogni mamma è una mamma a sé, ogni bambino è un bambino a sé ed ogni coppia mamma-bambino ha bisogno di tempo per imparare a conoscersi e capirsi, per cui lasciateci questo tempo e grazie tanto per i consigli.

L'allattamento poi è una cosa talmente particolare e delicata che ci vuole tempo e pazienza per riuscire a prendere un ritmo che sia sano per la mamma e per il bambino.



0 comments