Primo rientro in Italia in tre

I giorni passano alla velocità della luce e siamo quasi pronti per le nostre tanto meritate vacanze in Italia. 

Non vi immaginate mare, montagna, resorts, hotels, campeggi... no, niente di tutto ciò! 

Solo e soltanto "famiglia".

Staremo un po' dai miei genitori e un po' dai genitori di BabboFarAndAway, per dare il modo a tutti di conoscere Lorenzo (visto che per ora solo la mia mamma e mio fratello piccolo l'hanno conosciuto) e di spupazzarselo per bene. Per noi neogenitori sarà un'occasione per rilassarci e tornare a fare i figli per un po'! 

Dovrei essere super felice di partire, e lo sono, ma ho anche una piccola preoccupazione  che annebbia questa felicità: vizieranno il bambino? 

Prenderà la "braccite"? 
Per braccite si intende quel vizio, tanto scongiurato, del bambino di voler stare in braccio, vizio che si acquisce facilmente in presenza di nonni e zii.
Io sono già con l'ascia in mano per difendere il diritto del bambino a stare un pò per i fatti suoi e non sempre in braccio!
Non che io non lo tenga mai in braccio, anzi, me lo spupazzo dalla mattina alla sera, ma il giusto! 
Viviamo da soli all'estero e il pensiero che il bambino si abitui ad essere sempre preso in braccio ad ogni piccolo strillo mi fa preoccupare, soprattutto nella fase del rientro!

Da quando è nato cerco di adottare il metodo di "non correre appena fa un versetto e tirarlo su"!
Sono molto attenta a capire il suo tipo di pianto e sono sempre presente ma non l'ho abituato a stare tutto il tempo in braccio.
I momenti di coccole e contattato fisico non mancano mai per intenderci.




Trovo difficile trovare il giusto equilibrio e le giuste regole per una mamma alle prime armi, ma penso anche sia giusto rispettarle e seguire il proprio istinto. 
So già che non tutti in Italia saranno d'accordo con il mio modo di fare ed i miei metodi e ci sarà magari da spiegare e discutere.
Se devo dirla tutta, ecco qui il bello di vivere all'estero: fai il genitore senza influenze esterne, mamma e babbo in accordo, tutto qui.

0 comments