L' "irish weather" non agevola la passeggiata giornaliera!

In tutti i libri di pediatria e siti internet che trattano l'argomento "newborn" (nuovi nati) viene consigliato di portare fuori il neonato tutti i giorni, ed io cerco di farlo.
La volontà c'è ma il tanto temuto "irish weather" (clima irlandese) non aiuta di certo.

Così ti svegli la mattina, vedi uno spiraglio di sole e dici "vai che stamattina ci facciamo una bella passeggiata", inizi il rito di preparazione per l'uscita, che non è per niente banale, e quando sei pronta con il bambino, questo decide che è meglio fare la cacca prima di uscire. 

Si ricomincia.

A un certo punto riesci ad essere pronta, tu e il bambino e metti il naso fuori di casa, ma a quel punto il sole non c'è già più, ma imperterrita inizi la tua passeggiata nel quartiere, scuriosando tra una finestra e l'altra delle casette irlandesi (scusate, ma è più forte di me, un'occhiatina la devo fare anche perché non è che ci sia molto altro da guardare qui!), ma poi ecco che arriva la piogerellina, quella piogerellina fine, tanto fine, che un po' di fastidio lo da' e meno male che il parapioggia del passeggino è costantemente attaccato. 
Così avvolgi il tuo bambino sotto la cappottina e capisci che a quel punto lui non prenderà più aria ma asfisierà lì sotto e così torni a casa.
Ci riprovi il giorno dopo perché il suo sorriso quando è lì, pronto sulla porta, ripaga tutti gli sforzi ed anche le sconfitte!

MaFa

MammaFarAndAway

Nessun commento:

Posta un commento