Scopriamo la legge di Murphy

Qualche volta l'ho sentita nominare, la Legge di Murphy, ma solo adesso che sono mamma capisco quanto sia attuale e totalmente vera!

La legge di Murphy é quella legge che fa si che il tuo bambino ti vomiti sulla spalla quando sei vestita a festa pronta per andare a cena al ristorante.
E' quella che fa sì che il tuo bambino faccia la peggior cacata  proprio il giorno in cui hai dimenticato la borsa del cambio a  casa.
E' quella che se hai voglia di dormire tanto, il pupo si sveglia eccezionalmente 3 volte nella notte per poppare.
E' quella che se hai prenotato una vacanza (finalmente!) lui si ammalerà qualche giorno prima della partenza.

Eccoci arrivati al punto.

Qualche mese fa abbiamo prenotato la nostra prima vacanza vera a 3 in una delle isole Canarie, Fuerteventura.

Le isola Canarie sono la salvezza per chi vive qui in Irlanda. Sono quella sorta di paradiso di caldo mite che ti fa sopravvivere all'inverno infinito irlandese, fatto di giornate corte e buie, di freddo e cielo grigio. 
Moltissimi irlandesi passano le vacanze invernali alle Canarie, anche grazie ai tantissimi collegamenti diretti che ci sono dall'aeroporto di Dublino.

Abbiamo così prenotato una decina di giorni in un residence a Fuerteventura e la partenza si avvicina ma insieme a quella arriva anche il primo malanno per Lorenzo.

L'abbiamo portato dal medico di base (come avevo già detto in post precedenti, qui il pediatra non esiste come figura di primo livello) che ha pensato bene di rifilargli degli antibiotici avendo notato la gola arrossata e data la febbre un po' elevata. 

A me la cosa non convinceva così ho telefonato subito alla pediatra in Italia spiegando i sintomi ed esprimendo la mia titubanza nel dare così facilmente l'antibiotico. 
La pediatra ha ipotizzato la Sesta Malattia e così è stata. Dopo qualche giorno di febbre è infatti comparso il rush cutaneo e tutte le tipiche bollicine della sesta malattia e fortunatamente non c'è stato bisogno dell'antibiotico.

Fortunatamente il residence con cui avevamo prenotato si è dimostrato molto disponibile e ci ha spostato la prenotazione di un paio di settimane.

Nell'attendere l'arrivo di queste vacanze io provo quel senso di impotenza nel vedere il mio cucciolo tutto rosso per la febbre e senza energie sul divano. 
Lo coccolo, lo curo e sto con lui attendendo di riprendere tutti energie e poter partire per le tanto desiderate Canarie.




0 comments