Casa nuova


L'incubo del trasloco è finito e finalmente ci siamo trasferiti nel nuovo appartamento.

Questo è stato il terzo trasloco insieme per me e BabboFarAndAway e se gli altri 2 ci erano sembrati difficili, questo ancora di più. 

Gestire un bambino di 8 mesi che vuole toccare tutto, che comincia a gattonare, che piange, che ha fame, che ha sonno, che ha sete e tu? Tu devi fare e disfare cartoni, sistemare, ritrovare le cose che non sai più dove hai messo, pulire, disinfettare, capire come riorganizzarsi nei nuovi spazi. E' oggettivamente stata durissima, sia dal punto di vista fisico che emozionale.

E' stata una scelta necessaria considerato che il monolocale in cui vivevamo quando è nato Lorenzo ormai non bastava più per noi e sentivamo il bisogno di un appartamento un po' più grande, con 2 camere da letto e senza la moquette come pavimento (cosa non facile da trovare qui).
La ricerca non è stata banale, volevamo rimanere nella zona di Dublino nord in cui viviamo da circa 2 anni, da quando dopo il matrimonio sentivamo il bisogno di allontanarci dal centro di Dublino e cercare una dimensione più famigliare fuori città avvicinandoci al business park in cui lavoravamo.
Qui il mercato immobiliare è folle, le case vengono messe sul mercato e nel giro di poche ore vengono affittate, è veramente una caccia al tesoro. 
I prezzi in più stanno salendo alle stelle e questo ci fa sempre più meditare l'opzione dell'acquisto, ma per ora è solo un pensiero, staremo a vedere. Non posso nemmeno pensarci a un altro trasloco!

Fortunatamente il sorriso è tornato sul mio viso e su quello dei miei 2 ometti e ci stiamo godendo il nuovo appartamento: un salone immenso, una camera da letto in più (così spostiamo il piccolo nella sua cameretta!), la solita cucina aperta sul soggiorno e pure un piccolo balcone (cosa rara in Irlanda) e soprattutto abbiamo il parquet!
Hiuppy!


In sostituzione della morbida moquette abbiamo messo per terra una trapunta singola che fa sì che se Lorenzo si ribalta almeno lo fa sul soffice!
La zona la conosciamo e questo ci permette di non cambiare troppo le nostre abitudini, come il corso di nuoto in piscina il sabato.

Ho ancora qualche cartone da svuotare, ma posso ritenermi soddisfatta d'essere sopravvissuta a questa faticaccia!

0 comments