Cercando di sentirsi a casa

Non mi sembra vero, dopo quasi un mese siamo di nuovo noi quattro, soli.

Siamo in un nuovo appartamento, piccolo ma carino, i nostri cartoni sono accatastati nella "camera del casino", quella che non manca mai nei nostri traslochi, e adesso stiamo cercando di ricrearci una nostra quotidianita'.

I bambini mi sembrano più tranquilli e Lori mi sembra contento.

Stiamo piano piano aprendo i cartoni, riscoprendo le nostre cose ed i bambini i loro tanto amati giochi. Io cerco di fare tutto questo più in fretta possibile perché ho voglia di cominciare a sentire questo posto un po' casa.

Mi piace in questa fase cospargere la casa di cose che ci appartengono, appendere foto e sistemare i libri.

L'appartamento è arredato e pure decorato direi: soprammobili di ogni tipo, centrini, tovagliette, pentole, posate, oggettini di ogni genere. Tutto è stato messo via, in uno scatolone che verrà riposto in cantina per evitare che i qualcosa venga rotto con conseguente pagamento del danno. Meglio non rischiare!



Appena splende il sole usciamo e andiamo in giro in perlustrazione della zona: supermercato sotto casa, parco giochi a qualche centinaia di metri e il bel Parc Exflora.
Lorenzo ha già capito tutto con la sua frasetta mattutina "mamma andiamo al parco giochi!".

0 comments