Francia in Camper: Parigi

Abbiamo lasciato Eurodisney e ci siamo sistemati in un campeggio carino alle porte di Parigi, a Torcy, non lontano da Disneyland Paris e abbastanza comodo per raggiungere il centro della capitale francese.

Il campeggio offre un servizio navetta a pagamento che ti porta fino alla stazione del treno, da li' in meno di un'ora si raggiunge il cuore di Parigi e via alla scoperta di questo gioiello d'Europa con i nostri bimbi viaggiatori. 
Basta portarli su un bus, su un treno o nella metro e loro sono contenti. 
Abbiamo lasciato il campeggio carichi di acqua, panini e tutto il necessario, compreso il passeggino che, dobbiamo ammettere, non e' pratico per viaggiare in metro ma necessario quando Popa deve fare i suoi pisolini.
 
Abbiamo solo due giorni per visitare Parigi per cui decidiamo di fare il biglietto di due giorni per quei famosi bus rossi che ora invadono tutte le citta' europee e che ti scorazzano in giro permettendoti di scendere e risalire quando vuoi. 
Un sogno per i bimbi, contentissimi di poter usare le cuffiettine per sentire la guida che spiega i diversi monumenti e racconta le curiosita' di Parigi. 


 

Scendiamo alla Tour Eiffel, allatto la piccola Popa all'ombra di un albero osservando il gigante di ferro mentre i bimbi fanno un giro di giostra. 
Il caldo si fa sentire, siamo passati dalla pioggia e freddo dei primi giorni al caldo torrido. 
Non ci sono mezze misure!
Il caldo rende tutto piu' difficile e la stanchezza si fa sentire, dopo il quartiere dell'Opera e l'ultimo giro in bus.  





Rientriamo al campeggio e i bimbi si divertono con i vicini di piazzola, una famiglia italiana con due bambini con i quali socializziamo subito e condividiamo un buon bicchiere di vino!


Il secondo giorno a Parigi ci attende e un caldo infernale si fa sentire gia' nelle prime ore del mattino. Il nostro biglietto del bus a due piani e' ancora valido ma preferiamo utilizzare la metropolitana per arrivare a Montmartre, uno dei miei posti preferiti. 
Ed i bimbi dove vogliono fermarsi? 
Al parco giochi ai piedi della scalinata che porta al Sacre Coeur! 
Bellissima location per un parco!




Appena riusciamo a staccare i bimbi da scivoli e giochini saliamo sulla funicolare che porta al Sacre Coeur, evitandoci cosi' la scalinata che con passeggino e bambini non e' certo la cosa piu' family friendly!
Il biglietto della metropolitana vale anche qui...e vai!


Scorazziamo per le vie di Montmartre, facciamo pranzo in un ristorantino nella piazza principale di Montmartre e poi rimontiamo sulla metro per andare alla ricerca di Quasimodo...lo troveremo!?


Quando viaggi con 3 bambini gli imprevisti sono all'ordine del giorno e avere un bimbo bisognoso d'andare al bagno in un punto in cui di bagni non ce ne sono e il bisogno e' impellente fa si che Babbo si trovi in strane situazioni e ...MaFa se la ride e scatta foto!!!


Il mostro non lo vediamo e ci accontentiamo della facciata!



Il resto della citta' lo vediamo in bus visto che i tre marmocchi sono devastati ed assonnati e sul bus ne approfittano per dormire un po' mentre MaFa e Babbo si riposano e si godono il panorama.







MaFa

MammaFarAndAway

4 commenti:

  1. Anche noi l'anno scorso stesso itinerario con le marmocchie al seguito. Bellissimo e davvero a portata di famiglie con bimbi curiosi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello davvero, peccato solo che il caldo assurdo (per una citta' come Parigi!) ha reso tutto piu' difficile! Chissa' che non ci incrociamo in qualche viaggio! :)

      Elimina
  2. Adoro questo post per due ragioni: Parigi e camper!!! Non vedo l'ora di portarci le orsette!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non fosse stato per il caldo assurdo avremmo fatto molte piu' cose, ma sai bene com'e' con i bambini....fai un programma che poi cambia via via! ;)

      Elimina