Inghilterra in Camper: direzione Sud dell'Inghilterra verso le scogliere Seven Sisters

E'  bella la vita da campeggio, e' bella la gente che incontri nei campeggi, e' bello il camper ma soprattutto ti fa sentire libero, libero di cambiare programma, di andare dove ti pare (nei limiti delle zone in cui il camper passa!) e di poter variare il tuo itinerario se per esempio, cosi' a caso, uno dei tuoi bambini si ammala proprio il giorno in cui era previsto d'andare a Legoland!


Lasciamo Londra, sempre soleggiata, e ci dirigiamo verso sud godendoci l'incredibile cambiamento di paesaggio, il verde della campagna inglese, le pecore e le mucche al pascolo, il vento leggero che fa ballare l'erba! Ah..si respira natura....respiro talmente tanta natura che mi e' uscita un'allergia allucinante che era da anni che non avevo! Qui la chiamano Oak Fever, febbre della quercia..ora mi chiedo solo se io sono la quercia o sono allergica alla quercia?
Qui parchi, aree protette, zone verdi, piste ciclabili sono ovunque, si percepisce un maggiore rispetto per la natura e un forte interesse nel preservarla e nel viverla al meglio.



Ci dirigiamo verso sud, attraversiamo le colline di Brighton con destinazione le Seven Sisters, le imponenti scogliere bianche che dicono essere delle meritate concorrenti delle scogliere di Dover.


Rottingdean

Spiaggia di Rottingdean

Lancio di sassolini in spiaggia


Le scogliere ci lasciano a bocca aperta. Non ce le possiamo godere tutti e cinque insieme perche' Lolo', dopo aver sprecato le ultime energie a lanciare sassi nella spiaggia di Rottingdean, e' cappottato nel back del camper con la febbre alta. 
Io vado da sola, mi arrampico sulla parte alta della scogliera e seguo il suggerimento di Ger che mi dice di arrivare sulla scogliera guardando l'orizzonte del mare e solo una volta arrivata veramente al bordo di girarmi a destra...e cosi  ho fatto rimanendo a bocca aperta per lo spettacolo della natura che mi ha folgorato!

The Seven Sisters


Rimango li' sola a godermi lo spettacolo, con un vento forte che mi avvolge e con mille pensieri che mi frullano in testa. Mi sto innamorando di questi posti, mi piace tutta la natura viva e selvaggia che si sente qui e mi piace il sentirmi piccola di fronte a tanta immensita'.

The Seven Sisters

The Seven Sisters

Con ancora la testa sconvolta da tutto quel vento lasciamo Beachy Head per ritornare verso Brighton con l'idea di sistemarci in un campeggio vicino al centro cittadino e fare un po' di vita in questa famosa localita' turistica inglese. 


Ci piacerebbe tanto...ma non si puo'...tutti e dico tutti i campeggi di Brighton sono FULL, gente con tende, roulotte, camper si e' piazzata qui per il fine settimana che il meteo ha dato ben soleggiato!
Un tipo gentilissimo di  un campeggio, come tutti del resto da queste parti, ci da' un elenco di campsite fuori zona che potrebbero avere posto. Telefoniamo a uno di questi ha "availability"....yes...c'e' posto per noi.
Blacklands Campsite arriviamo...


Un bosco, un parco immenso, un laghetto e tanta pace e silenzio. Si sentono solo le grida di gioia dei nostri 3 marmocchi (nel frattempo Lolo' sembra essere resuscitato!) nel super parco giochi in mezzo al campeggio. Che spettacolo! 



Ci godiamo la fine della giornata nella tranquillita' e calma della vita da camperisti in mezzo alla natura...con ovviamente il lavaggio di piatti finale per Babbo!!! 


Info pratiche:
  • Le Seven Sisters non sono sole "scogliere", ma c'e' tutta un'area estesa di parco nazionale che prende il loro nome meta di ciclisti, escursionisti e amanti della natura. Qui il sito internet con piu' informazioni.
  • Il Campeggio Blacklands e' veramente basic, non ha servizio carico scarico per i camper ma ha dei servizi (docce e toilette) abbastanza spaziosi. Puo' essere una valida soluzione per chi ha bambini e vuole passare giornate tranquille immerso nella natura.

MaFa

MammaFarAndAway

Nessun commento:

Posta un commento