Due giorni nella Riviera Romagnola: divertimento per grandi e piccoli

E' un'estate particolare la nostra, fatta di scatoloni, progetti, pensieri e un po' di paure.

In tutto questo trambusto siamo riusciti a ritagliarci 2 giorni di vacanza.

Due giorni sono pochi ma, se organizzati bene, possono essere sufficienti per vivere belle esperienze, divertirsi e pure rilassarsi - cosa rara con 3 bambini, ma possibile!

Nei giorni delle nostre vacanze da expat siamo riusciti a incastrarci un weekend in Riviera Romagnola.

Erano almeno 15 anni che non mettevo piu' piede in questa regione turistica. 
Ci andavo in treno, destinazione qualche discoteca in voga al momento e poi nottate in bianco per rientrare devastata a Parma il giorno dopo. 
Se dovessi fare una cosa del genere adesso il mio fisico non reggerebbe, ma a vent'anni si poteva... e come se si poteva!
A quei tempi non avevo l'occhio critico da viaggiatrice ma credo che la Riviera Romagnola fosse accogliente gia' allora!
Per noi, famiglia con tre bambini al seguito e' stata una piacevole conferma: la Riviera Romagnola ti accoglie, tutto e' pensato per le famiglie e per i bambini e' una pacchia. 

Ingresso Mirabilandia
Abbiamo cercato un alloggio ideale per famiglie con bambini ed ho trovato quello che faceva al caso nostro.

Ci piacciono gli agriturismi e ne volevamo uno che fosse vicino a Mirabilandia, perche' quella e' stata la nostra prima tappa del venerdi'. 
Un agriturismo semplice, nel quale poter cenare una volta rientrati dal parco senza dover andar in giro e lasciando i bimbi liberi di giocare. 
La scelta e' ampia intorno a Mirabilandia ma noi volevamo qualcosa di semplice, alla mano e famigliare e soprattutto che avesse un ristorante di cucina tipica...l'abbiamo trovato e ci e' piaciuto. 

Provo una certa soddisfazione quando le mie ricerche tra siti e recensioni varie ci portano in posti come questo!


Parco giochi dell'agriturismo Angelini

Un parco immenso tempestato di giochini per bambini, due cagnolini - Perla e' diventata compagna di gioco dei miei bimbi - galline in giro e oche al seguito, un cavallo e un asino e tanti alberi da frutto e cassette di verdura proveniente dal loro orto, il tutto unito a un'ottima cucina casalinga preparata con prodotti a chilometro zero e un'accoglienza famigliare di Alberto, il proprietario, che ci mette anima e corpo per migliorare la loro attivita' avviata da qualche anno. 
L' Agriturismo Angelini ci e' piaciuto!

Il parco dell'Agriturismo Angelini

Abbiamo passato la prima giornata a Mirabilandia

I miei bimbi di 8, 6 e 3 anni forse sono ancora piccoli per apprezzare a pieno questo tipo di parchi, che d'estate sono talmente affollati che le code alle attrazioni diventano infinite e snervanti con 3 bambini.
Ci siamo divertiti, ma non abbiamo approfittato al massimo di tutto il divertimento!




Tutto ruota intorno all'altezza del bambino: il prezzo del biglietto d'ingresso e l'accesso ai giochi.



Pure il nostro nervoso e' ruotato intorno alle misure: Dada' 118 centimentri e Lolo' 123 centimetri. Quei 5 centimetri ci hanno rovinato un po' la giornata perche' nei giochi dove il limite era 120 centimetri Lolo' poteva andare e Dada' NO!

Crisi? Ovvio.

Pianto inconsolabile? Ovvio!

Per cui consiglio: misurate i vostri figli prima d'andare a Mirabilandia, se volete evitare piagnistei e crisi... soprattutto se il bambino in questione ha la "sindrome del secondo" - il mio ce l'ha!

La parte migliore della giornata arriva nel primo pomeriggio quando assistiamo allo stunt show Scuola di Polizia

Due maschi appassionati di macchinine e una bimba che li segue a ruota non potevano non amare questo show di  moto, camion e macchine
Divertimento, suspance e brivido non mancano ed hanno lasciato i miei 3 bimbi a bocca aperta! 

Stunt Show Scuola di Polizia

Stunt Show Scuola di Polizia Mirabilandia

Stunt Show Scuola di Polizia Mirabilandia

A meta' pomeriggio le nostre forze scarseggiano e decidiamo di ritornare all'Agriturismo a rilassarci.
Ma una pausa inaspettata ci aspetta: la piadina!
Incrociamo "Piadina del Parco"  lungo la strada che porta da Mirabilandia all'Agriturismo. 

Come non fermarsi? Io amante di cibo in generale e appassionata di piadine!





Una lista infinita... da non sapere come fare a scegliere!




Anche qui un parco giochi e un'ottima accoglienza! 
In questa zona l'hanno capito che puntare sulle famiglie e sull'accoglienza genera turismo!




Piadina con la nutella per i bambini e prosciutto e squacquerone per me e BabboGe'! 
Che libidine!




Le delizie culinarie non finiscono qui...ci aspetta la cena in Agriturismo!


Il secondo giorno finalmente - dico finalmente perche' e' da quando ero piccola che sognavo questo momento - ci aspetta l'Italia in Miniatura.


In un solo parco le meraviglie d'Italia a portata di bambino.

Siamo rimasti tutti a bocca aperta.

Emozionante camminare da sud verso nord, dalla sicilia fino alle Alpi perdendoci tra meraviglie della natura e opere d'arte, vedere i bambini curiosi nel riconoscere luoghi a loro famigliari come Piazza del Campo a Siena, l'Etna, la Valle dei Templi d'Agrigento e la Sardegna dov'e' nato il nonno Vinci!


Il surplus e' stato dato dai nostri compagni di viaggio: Silvia, amica umbra d'universita', mamma di tre fantastici bambini della stessa eta' dei miei e moglie di un instancabile "burlone" che adora prendermi in giro per la mia "r" moscia! Lo fa da piu' di 14 anni e non si e' ancora stancato!

Intesa incredibile tra i nostri bambini, come se si conoscessero da sempre! 





Il parco non e' solo "Italia in Miniatura", tutt'intorno ci sono attrazioni perfette per l'eta' dei miei bambini. 
Poche code, poca folla e tanto divertimento. 

La monorotaia, trenino soprelevato, ci ha permesso di avere una visione d'insieme del parco dall'alto.

Monorotaia dell'Italia in Miniatura
Italia in Miniatura

Il divertimento sfrenato l'abbiamo raggiunto nel Cannon Acqua, un castello con torri dotato di "cannoni" d'acqua. Una vera e propria guerra d'acqua in cui adulti e bambini ne escono bagnati da testa a piedi con il mal di pancia dal ridere - almeno per noi e' stato cosi'!




Altra bella attrazione che ha affascinato i miei bimbi - che a Venezia non ci sono ancora stati ma ne hanno sentito parlare - e' stata appunto "Venezia in Miniatura". 
Una bellissima ricostruzione (5 volte piu' piccola di quella vera!) della citta' lagunare, gioiello d'Italia, percorsa a bordo di una simil-gondola nel quale siamo saliti tutti e 10.







Il Luna Park della Scienza ci ha permesso di ripararci un po' dal caldo e di "calmare" i marmocchi ancora eccitati dalle attrazioni precedenti e perderci in sperimentazioni scientifiche. 






Quest'Italia in Miniatura ci ha stupito ed affascinato, e' un parco della dimensione giusta per noi e per i nostri bambini di 8, 6 e 3 anni. 

Un bel mix tra divertimento e apprendimento!

Adesso abbiamo in mente una bella lista di luoghi da vedere dal vivo dopo averne scoperto insieme la miniatura!





Info Pratiche:

Agriturismo Angelini:

Si trova a 3 minuti di macchina da Mirabilandia. 
Abbiamo alloggiato in una stanza spaziosa con letto matrimoniale e letto a castello (la piccola Popa ha dormito nel lettone con noi, ma ci sarebbe stata la possibilita' d'avere un letto in piu'). Bagno privato con doccia. In questo agriturismo hanno anche una stanza attrezzata per accogliere persone disabili. Nel prezzo della stanza era compresa anche la colazione con torte fatte in casa e brioche calde.
Il ristorante propone menu' di piatti tipici cucinati con prodotti locali e del loro orto.

Abbiamo acquistato i biglietti sul sito di Mirabilandia risparmiando sul prezzo totale dei biglietti per tutti e 5. 
Il biglietto da' diritto a l'ingresso gratuito il secondo giorno, ma noi non ne abbiamo approfittato.
All'interno del parco i punti di ristoro non mancano. 
Noi abbiamo mangiato al sacco in una delle zone all'ombra a disposizione.
Se volete risparmiare tempo e fatica vi consiglio di scaricarvi la mappa del parco e selezionare i giochi adatti all'eta' dei vostri bambini. 
Eviterete di fermarvi ogni volta davanti alle attrazioni a decidere se adatta o meno e potrete dirigervi direttamente verso i giochi giusti per voi e per l'altezza dei vostri bambini.
Il parcheggio e' a pagamento. Attenzione perche' le casse si trovano di fianco all'ingresso del parco. 
Le info pratiche del parco le trovate qui



Il calendario con le date d'apertura del parco e le tariffe d'ingresso le trovate qui
Considerate che sono previsti sconti per i possessori di carta ikea family ed altre carte indicate in un cartellone vicino alle casse.
La mappa del parco rende l'idea delle attrazioni presenti spiegandone le caratteristiche principali. 
All'interno del parco ci sono diverse aree di ristoro. Noi, come sempre, abbiamo fatto pranzo al sacco piazzandoci su alcune panchine all'ombra degli alberi vicino alla "Sardegna"!

MaFa

MammaFarAndAway

Nessun commento:

Posta un commento