Monteriggioni e le sue mura

Ci sono luoghi che raccontano storie, le stesse storie che i miei bambini amano ascoltare. 
Perche' tutti e tre vogliono sapere com'eravamo, cosa facevamo quando loro non erano ancora fisicamente nelle nostre vite, in attesa del proprio turno per venire al mondo!

Amo riguardare con loro le foto di me e BabboGe' in quegli anni, vedere i loro visi sorpresi per alcuni nostri tratti che sono inevitabilmente cambiati.

C'e' un luogo in Toscana al quale siamo particolarmente affezionati e che parla tanto di noi. 

E' il Borgo Medievale di Monteriggioni. 

E' a Monteriggioni che BabboGe' mi ha portata durante il nostro primo giro in Toscana insieme.

E' a Monteriggioni che abbiamo percorso i primi passi da marito e moglie.


E' il Castello di Monteriggioni che compare come sfondo in alcune foto del giorno del nostro matrimonio. 

E' a Monteriggioni che, durante le nostre vacanze pasquali in Italia, abbiamo voluto portare i bambini, raccontandogli di noi e facendogli esplorare quest'angolo medievale di Toscana.

A pochi chilometri da Siena, su una collina contornata da uliveti e vigneti, si ergono le mura di Monteriggioni ed il suo borgo all'interno. 


Piazza di Monteriggioni e Pieve di Santa Maria Assunta

Il nostro obiettivo era percorrere la cinta muraria di Monteriggioni

570 metri di pietra su pietra, costruita dai senesi nel 1214. Questa cinta muraria e' da qualche anno in parte percorribile, grazie ad una struttura in ferro e legno posta a ridosso dell'antica struttura.



Camminamento mura di Monteriggioni
Il primo tratto si raggiunge entrando dalla porta principale del villaggio, Porta Romea o Franca. 
Da qui si ha una vista magnifica sul borgo e sulla Pieve di Santa Maria Assunta.

Pieve di Santa Maria Assunta vista dal camminamento

Per i bambini essere li' sospesi in alto e vedere tutto da quella prospettiva e' emozionante. Non stanno tanto ad ascoltare noi grandi e scappano a cercare scorci di panorama.



La vista sulle colline circostanti e' fantastica, nonostante i nuvoloni che ci hanno accompagnato.





Il colore grigio predomina. 
Sono i sassi di "calcare cavernoso" utilizzati per costruire Monteriggioni e provenienti dalla vicina Montagnola senese. 
Il verde degli ulivi lo accompagna, da sempre.




Abbiamo attraversato il Borgo di Monteriggioni passando per le viuzze laterali, quelle piu' nascoste, perche' e' cosi' che a noi piace visitare i luoghi!



Il Borgo e' piccolo, non abbiamo fatto fatica a raggiungere l'altra estremita' per salire sul secondo tratto di camminamento, non collegato al primo.

Camminamento cinta muraria di Monteriggioni

Da qui si vede il Borgo da un'altra prospettiva. 



Queste  mura raccolgono un villaggio a dimensione umana, dove la vita sembra essersi fermata, dove c'e' pace e tranquillita' e dove un giardino pubblico con panchine, ulivi e dei prati verdi ha fatto da parco giochi per i nostri bambini, mentre noi ci lasciavamo baciare da qualche spiraglio di sole.


Tanto per fare un po' gli esploratori abbiamo deciso di lasciare Monteriggioni uscendo dalla porta opposta a Porta Franca, detta Porta di Ponente, quella rivolta verso Firenze.


Da qui abbiamo imboccato il sentiero che passa tra gli ulivi e che costeggia le mura. 


Abbiamo lasciato Monteriggioni con il desiderio di tornarci presto, magari per la festa medievale, quando il borgo torna indietro nel tempo, quando dame e cavalieri a cavallo invadono il borgo. 
Succede ogni anno, da ormai 25 anni in quel di Monteriggioni e prima o poi ce la faremo ad esserci!



Info Pratiche

Localizzazione:



Parcheggio: c'e' un parcheggio nella parte bassa della collina e uno poco distante dalla Porta Franca, a pagamento.

Informazioni Festa Medievale Monteriggioni: 
www.monteriggionimedievale.com

Informazioni Camminamento Cinta Muraria Monteriggioni:
www.monteriggioniturismo.it


MaFa

MammaFarAndAway

9 commenti:

  1. Altro luogo da segnare in agenda! Sono così tanti .. e la nostra Italia è sempre tanto bella e sorprendente. Quest'estate vogliamo anche noi fare i turisti nei dintorni di Milano. Chissà quante cose mi sono persa in tutti gli anni passati e mi ci è voluta un'esperienza all'estero per andare in esplorazione nei dintorni della nostra casa italiana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni volta che nomino la Toscana con qualche inglese vedo nei loro occhi lo stupore, la gioia, magari ci chiedono "cosa ci fate qua cavoli!" e cosi' ogni volta che andiamo cerchiamo di scoprirne insieme ai bambini un pezzettino. Magari pezzettino dopo pezzettino con il passare degli anni la scopriremo tutta! Anche la Lombardia ha gioielli nascosti....basta pensare a tutti quei laghi fantastici che sono nella nostra lista! :)

      Elimina
  2. Ma che bella la foto del matrimonio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immaginati quanto mi sono persa a sfogliare l'album! Avevamo un fotografo "fuori di testa" che ci ha fatto degli scatti fantastici. Che ricordi! :)

      Elimina
  3. Monteriggioni è nella lista dei posti che voglio visitare, e credo che sia un posto bellissimo per il matrimonio...bellissima scelta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Michela! E si', avevamo proprio scelto bene! :)

      Elimina
  4. Che posti stupendi!
    Bello anche il nuovo look del blog. Mi piace

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marilena! La Toscana ha sempre un certo fascino e Monteriggioni e' una vera "bomboniera"! Sono contenta che il tuo feedback sia positivo, l'azzurro e la dinamicita' ci voleva! :)

      Elimina
  5. Pensa, e' stato il mio ultimo we italiano.
    Meraviglia!

    RispondiElimina