Il Vallo di Adriano: i Romani spiegati ai bambini

Era scritto nell'ultima mail della scuola, inviata ai genitori a fine luglio, che il primo argomento che avrebbero trattato in Y5 sarebbe stato "I Romani". 
Seguendo la nostra voglia di incuriosire i bambini in tutto quello che fanno ed apprendono a scuola non potevamo non raggiungere il Vallo di Adriano - The Hadrian's Wall - nell'estremo nord dell'Inghilterra, ai confini con la Scozia. 
Abbiamo fatto base nella regione chiamata Cumbria, la regione del Lake District e li' siamo rimasti una settimana, esplorando la regione dei laghi ma non perdendo l'occasione di allontanarci un po' per scoprire uno dei piu' popolari siti dell'Unesco dell'Inghilterra del nord. 

Il Vallo di Adriano si estende per chilometri e chilometri. Non e' stato facile capire quale sito visitare, visto che lungo il muro ci sono diverse aree archeologiche, dalla costa est alla costa ovest, molte delle quali gestite dal "English Heritage".
Per una questione di distanza da Windermere, il nostro punto di partenza nel Lake District, e per la passione che abbiamo per il luoghi del National Trust, abbiamo scelto Housesteads Roman Fort.
Housesteads Roman Fort e' uno dei 14 forti dislocati lungo il muro di Adriano e quello piu' completo e meglio conservato. 


Immerso nel "nulla" delle colline del nord d'Inghilterra, tra pascoli e muretti a secco - ad ogni muretto i bambini chiedevano "e' questo il muro d'Adriano? - in un luogo fuori dal mondo. 

Il sito archeologico non e' subito visibile, una volta passata la biglietteria, ubicata in un edificio accogliente, con zona souvenir e bar (i "caffe'" non mancano mai nei siti storici in UK!), si percorre un sentiero in salita, e si raggiunge il museo. 

Housesteads Roman Fort in lontanza
Noi abbiamo visitato prima il museo, come consigliatoci alla biglietteria, perche' ci ha permesso di farci un'idea visiva di com'era questo forte in epoca romana, della sua storia ed evoluzione. 
Per i bambini, che sentono il bisogno di capire, di farsi un'idea di quello che stiamo per scoprire, e' stato estremamente interessante. 



Si sono travestiti da romani utilizzando i costumi messi a disposizione dal museo ed abbiamo sfogliato qualche libro per farci un'idea del periodo. 



Li abbiamo lasciati fare da "guida" facendoci spiegare da loro il plastico e la mappa. 



Ed erano in prima fila nella piccola sala dove ogni 5 minuti proiettano un minifilm (della durata giusta per intrattenere pure i bambini), fatto benissimo, d'effetto, che ripercorre brevemente la storia del Forte Romano di Housesteads.

Istruiti, preparati e curiosi ci siamo diretti verso il forte per camminare tra i resti degli edifici: l'ospedale, il quartier generale, le terme romane, le latrine, il granaio e le caserme. 

 
Tutto perfettamente indicato nella mappa, ovviamente tenuta dai bambini e spiegato nei dettagli dai vari pannelli esplicativi davanti ad ogni edificio.

 

Forse questo vi fara' sorridere, ma la parte piu' interessante per i bambini sono state le latrine, la parte del forte meglio conservata.


Abbiamo percorso il Forte da est a ovest e da sud a nord. 


I resti del granaio di Housesteads Roman Fort

Housesteads Roman Fort
Nella parte nord del Forte si congiunge il muro di Adriano, ben conservato, chiaramente visibile e percorribile fino a un certo punto pero', nel quale viene esplicitamente chiesto in un cartello, di non camminarci sopra, ma costeggiarlo, per non danneggiare il suo delicato ecosistema.

Il muro di Adriano - Vallo di Adriano
Ci siamo avventurati con i bambini e ne abbiamo percorso una bella parte. 




E' stato emozionante immaginare insieme a loro come poteva essere stata la vita a quei tempi, come dall'Italia fossero arrivati fin li' e come e perche' ci fu quel declino che ha lasciato quelle zone quasi disabitate, molto diverso dai nostri famosi siti romani in Italia, si pensi semplicemente a Roma. 


Questo modo di imparare la storia e' speciale, i Romani sono rimasti ben impressi nella mente dei nostri bimbi, dalla piccola di 4 anni a quello di 9. Perche' viaggiare e' anche ripercorrere la storia, imparare e tornare casa con un bagaglio culturale piu' ampio... e non mi riferisco solo ai bambini! 

Tutte le foto del Vallo di Adriano - Hadrian's Wall potete vederle in questo slideshow sul mio canale Youtube.



Info Pratiche

Localizzazione: 



Ingresso e orari:
il sito archeologico e' gestito dal National Trust e dal English Heritage. Per i possessori di una delle due tessere l'ingresso e' gratuito. 
Per il costo del biglietto e l'orario di apertura potete consultare questo link del English Heritage.

Servizi: 
biglietteria, shop, bar, parco giochi, parcheggio, servizi igienici e fasciatoio bambini, museo, audioguide, visitor centre. I cani sono ammessi nelle zone all'aperto ma devono essere al guinzaglio. 


Eventi per famiglie: 
Periodicamente vengono organizzate giornate speciali nei quali i bambini possono travestirsi ed il forte si popola di guerrieri romani che inscenano battaglie e momenti di vita quotidiana dell'epoca. Un vero spettacolo, una vera avventura per i bambini. Generalmente questi eventi sono organizzati durante le vacanze scolastiche inglesi. Le vacanze pasquali, quelle natalizie ed i vari "half term" durante l'anno. 
Per essere aggiornati consultate questo link del English Heritage dedicato agli eventi a Housesteads Roman Fort.

MaFa

MammaFarAndAway

3 commenti:

  1. Forse per i bimbi Vindolanda sarebbe stato più affascinante, comunque mi immagino che se avevate base nel Lake District è una 'bella' tirata fino al Northumberland.
    I 'Romani' presenti in Britannia non arrivavano letteralmente da Roma. A parte pochi ufficiali che risiedevano fissi in città come York, Exeter, Bath, etc. centurioni e soldati di fanteria erano di altre estrazioni, spesso anche locali. Nel museo romano di Maryport ci sono iscrizioni che riportano che intere centurie venivano da Spagna/Portogallo/Francia :)
    Parola di studentessa di archaeologia/storia romana ;)
    Grazie di pubblicizzare il Lake District, ne abbiamo bisogno, specie dopo le alluvioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per il tuo commento e la precisazione. L'ho detto che non sono un'esperta di storia. Non so se diro' ai miei figli che quei "romani" non venivano direttamente da Roma, era troppo contenti all'idea che fossero giunti dalla nostra bella Italia! ;) Il Lake District e' meraviglioso e torneremo presto! Per quanto riguarda gli altri siti, abbiamo gia' in programma un viaggio in Scozia, quindi magari faremo tappa nel Northumberland. A presto!

      Elimina
    2. Se vai sul mio sito trovi spiagge e castelli scozzesi (io ho vissuto in Scozia quasi 4 anni e mio marito e' di li) :) https://smerlinchesters.co.uk/2016/02/18/scottish-castles-merlins-travels-series/
      https://smerlinchesters.co.uk/2016/02/03/merlins-travels-diary-scottish-beaches-u-k/
      E grazie degli articoli, e' un momento difficile della Cumbria dopo le gravissime alluvioni di fine 2015 e la pubblicita' turistica e' benvenuta in tutte le lingue! :) A presto!

      Elimina