Lake Tahoe California


A circa quattro ore di strada da San Francisco si trova il "paradiso", a noi piace definirlo così: il Lago Tahoe
Il lago alpino più grande del Nord America è qualcosa di imperdibile se si decide di esplorare la California, quella vera, non quella che erroneamente si crede sia il Grand Canyon e la Monument Valley; quelle meraviglie sono in un altro stato degli USA. 

Il Lago Tahoe (Lake Tahoe) è qualcosa di difficile da spiegare a parole, uno di quei luoghi che, nonostante si sia visto in foto centinaia di volte, ti lascia a bocca aperta quando ti ci trovi immerso. Le sue acque cristalline si estendo tra California e Nevada, lungo la catena montuosa della Sierra Nevada, in una cornice di montagne e di distese di foreste pazzesca. 


Lake Tahoe - Sugar Pine Point State Park

Noi siamo arrivati lì in una sera d'agosto, esausti per il lungo viaggio e per il primo giorno in camper.


Avevamo appena noleggiato il camper a San Francisco, per l'esattezza a Oakland, e dopo la tappa necessaria per la spesa, ci siamo diretti verso la Sierra Nevada. 




Quando si noleggia un camper, nonostante per noi fosse la terza volta, il primo giorno è sempre quello più critico: devi prenderci la mano, devi prendere le misure, devi imparare ad ascoltare il motore, in più questi camper americani hanno tutti il cambio automatico per cui ci vuole un orecchio in più! 
Poi c'è tutta la gestione degli spazi: sistemare le cose, svuotare le valigie, controllare che tutto sia chiuso prima di partire. 
Insomma, quelle poche ore di distanza tra San Francisco e il Lake Tahoe sono diventate diverse ore di cammino. 

Se guardare fuori dal finestrino ha sempre il suo fascino quando si viaggia, farlo in California ha qualcosa di incredibile: qui i paesaggi cambiano magicamente, puoi passare dal deserto alle foreste rigogliose in poco tempo. 


Paesaggi californiani dal camper

Avevamo la piazzola prenotata (tramite il sito reservecalifornia.com), con circa 6 mesi di anticipo, nella costa ovest del Lake Tahoe, quella più selvaggia, meno toccata dal turismo di massa. 
Abbiamo scelto con attenzione il campeggio adatto a noi, volevamo un'immersione totale nella natura e l'abbiamo trovata. 
Siamo arrivati con il buio al campeggio Sugar Pine Point State Park e la prima cosa che ci ha colpito è stato il profumo di zucchero nell'aria, qualcosa di indescrivibilmente piacevole e particolare. 
La seconda cosa ad averci colpito è stato il cielo, un cielo stellato mai visto prima. 


Cielo stellato al Lake Tahoe
Il bello d'arrivare in un luogo come questo di sera è che quando ti svegli la mattina e guardi fuori dal finestrino del camper ti sembra di trovarti immerso in un sogno. 
Intorno a noi il silenzio, la pace, i "chipmunchks" (i tipici scoiattoli americani piccoli, quelli di Chip e Chop per intenderci!) ed ancora il profumo di zucchero, tipico di questi pini. 


Sugar Pines

Ed è stato a quel punto che abbiamo avuto la prima sensazione di amore e di pentimento, per aver prenotato solo due notti in questo campeggio e per avere a disposizione un solo giorno in quel paradiso. 
Abbiamo fatto del nostro meglio per godercelo tutto, dal primo all'ultimo minuto. 

Costume addosso, zainetti con snacks e acqua e via a piedi verso il lago, attraversando alcuni sentieri del Ed Z'berg Sugar Pine Point State Park




Non vi nego che in quei sentieri silenziosi, in cui camminavamo solo noi, eravamo un po' impauriti per l'eventuale e possibile incontro con un orso. 
Non c'è successo, ma tenete in considerazione che gli orsi al Lake Tahoe ci sono ed è bene informarsi sul comportamento da tenere nel caso in cui se ne incontri uno. 
In questo il campeggio fornisce tutte le info possibili ed il mio post sugli orsi in California può togliervi qualche curiosità. 

Se nei mesi invernali il Lake Tahoe è il paradiso degli sciatori, d'estate è il luogo ideale per fare sport acquatici e noi non vedavamo l'ora di fare kayak. 


Il pier del parco


Li abbiamo noleggiati non lontano dal Pine Lodge, l'edificio simbolo di questo State Park, a North Boathouse (da questo link potete scaricare la mappa del parco e localizzare questi luoghi).

Le acque cristalline, la gioia di essere tutti e cinque in kayak, il sole splendente e il panorama mozzafiato tutto interno hanno reso questa esperienza una delle più belle del nostro viaggio in California. Spero che le foto rendino l'idea!





Abbiamo remato per un paio d'ore, abbiamo fatto il bagno nelle acque fresche del Lake Tahoe e poi siamo rientrati al campeggio per pranzare all'ombra dei pini profumati prima di riaccendere il camper e fare un piccolo tour fino alla zona sud del Lake Tahoe. 


Quando chiediamo ai bambini quali sono le esperienze che gli sono piaciute di piu' del nostro viaggio in California tra le risposte c'e' "quando abbiam fatto kayak nel lake tahoe". E' stata la prima volta in cui siamo riusciti a far canoa tutti insieme e in un posto da sogno. Il lake tahoe e' il paradiso dello sci in inverno ma d'estate si trasforma in paradiso dalle acque cristalline circondate da montagne ricche di vegetazione, dove il verde e l'azzurro si muschiano e diventano esplosione di luce. Io remavo e mi guardavo intorno, remavo e sorridevo, ho provato la pace dell'anima e la gioia infinita per quell'esperienza condivisa con loro e quel regalo della natura. E adesso dove li portiamo a far canoa? Troveremo un posto che regga il confronto? #mammafarandaway #mammafarandawayontheroad #laketahoe #laketahoe2017 #laketahoetrip #ilovelaketahoe #laketahoekayaking #kayak #kayaking #travellingwithkids #nature #discovering #californiaontheroad #californiaadventure #familytrip #tripofalifetime #familytime #havingfuntogether #unlimitedcalifornia #visitcalifornia #naturalcalifornia #ca_usa #castateparks
A post shared by Mamma Far and Away (@mammafarandaway) on

L'idea era quella di fermarci nel punto panoromico di Emerald Bay, una delle baie più spettacolari al mondo, ma il parcheggio era talmente affollato che non è stato possibile accostare con il camper ed abbiamo continuato il nostro tour verso South Lake Tahoe tra le strade strette e trafficate di questa parte del lago. 



Abbiamo atteso la mattina seguente, poche ore dopo l'alba, per fermarci ad Emerald Bay, prima di proseguire verso la strada panoramica Hwy 395  per raggiungere il Tioga Pass ed entrare nel Yosemite National Park.


Il Lake Tahoe, la prima tappa ufficiale del nostro on the road in camper in California, ha lasciato il segno, senza dubbio, e ci ha fatto capire subito d'aver fatto la scelta giusta dell'itinerario, d'aver fatto bene a dedicarci solo e soltanto alla California senza pensare esclusivamente a macinare chilometri per andare nei luoghi più gettonati dove vanno tutti, ma fermandoci a godere e vivere dei luoghi scelti da esplorare. 
Ci sono tanti modi di viaggiare, a noi piace la qualità, piace respirare i luoghi e non solo per scattarci una foto davanti al panorama più bello, ma per viverli a pieno ed al Lake Tahoe l'abbiamo fatto.



MaFa

MammaFarAndAway

Nessun commento:

Posta un commento