La California per noi

Da dove iniziare?

Come posso fare a raccontare le tre settimane in giro per la California appena concluse?

Ho appena diviso per data e luoghi le quasi 2000 foto scattate e cerco di rimettere in ordine i pensieri, incollare gli ultimi biglietti, scontrini e mappe nei nostri diari di viaggio (c'è la contesa delle targhette dei campeggi tra i bambini, alla fine me li sono attaccati tutti nel mio diario così smettono di litigare!). 

E' stato un viaggio diverso dai soliti, inevitabilmente e non solo per la meta (il nostro primo viaggio oltreoceano in cinque), ma anche per la durata (il primo viaggio di tre settimane, mai fatto prima), per il tipo di viaggio (on the road, in camper) e per l'età dei bambini (età giusta per vivere questo tipo d'avventura).

Abbiamo scelto una meta gettonatissima, la California, ma abbiamo provato ad andare anche fuori dalle solite rotte e vivere i luoghi pienamente, non solo di passaggio.


"Che bello che andate in California, il Gran Canyon e la Monument Valley non potete perderli ed anche Las Vegas merita!"
Mi sono sentita dire prima di partire da conoscenti, da commentatori di post su facebook e mi venivano i brividi. Il Gran Canyon, la Monument Valley e Las Vegas non sono in California ma spessissimo vengono abbinati, soprattutto nei viaggi organizzati, nei viaggi standard che fanno più o meno tutti. 
Noi abbiamo deciso di fare SOLO California e di viverla al 100%, camminando, toccando, visitando, fermandoci a respirare a pieni polmoni tutta la sua natura e tre settimane non ci sono bastate, nonostante i 3200 chilometri percorsi.  Non volevamo solo "passare" da un parco, scattarci una foto e via a pestare chilometri e chilometri su lunghe distanze.
Per gli altri meravigliosi parchi dell'ovest americano ci penseremo per una prossima avventura negli States.

E' stato il nostro viaggio, come famiglia, e quello che ci portiamo dietro è qualcosa di molto personale ed unico, come unico è il viaggio che ognuno di noi fa con i suoi compagni d'avventura. 
Questo è il nostro, questo è quello che ci resta della nostra California, non solo luoghi ma esperienze e vissuto di una famiglia con tre bambini e con le sue personali dinamiche, in un mix di cose belle, cose brutte, impressioni, gioie, paure, risate e amore. 

Le info pratiche ed i post dettagliati arriveranno presto, adesso sono in una fase malinconica/romantica e alla ricerca di un modo di buttare fuori tutto, o quasi. 


California per noi è stato il primo viaggio aereo di 11 ore per i bambini, il più lungo di sempre, in parte andato bene (non sono più in età da pianto improvviso o pannolone da cambiare e mangiano di tutto con gusto!) ed in parte difficilissimo, soprattutto per la piccola Paola che soffre tantissimo l'aereo, per lei una vera sofferenza e per me una roba impegnativa dover rispondere ai suoi "siamo arrivati?" quando lo schermo indicava "10 ore di volo a destinazione".

California per noi è stata la nebbia di San Francisco che non ci ha lasciato vedere per bene il Golden Gate Bridge.

 


California per noi è stato svegliarci tutti insieme alle 4 del mattino a San Francisco ed essere in giro per le sue strade alle sei del mattino, essere tra i primi a salire sul Cable Car senza frotte di turisti ed essere alle 8 del mattino in sella alle nostre bici per attraversare il ponte più famoso del mondo. 
P.S.: nella foto il ponte è sullo sfondo, coperto dalla nebbia ed io sono comunque felice come una bambina, nonostante il freddo, nonostante il vento, nonostante la nebbia (grazie Inghilterra per avermi temprata!).





California per noi è stato contare le bandiere americane come gioco da viaggio.



California per noi è stato pedalare sul Golden Gate Bridge e perdere Lorenzo dopo avergli detto "non fermarti che intralci" e lui è arrivato fino alla fine del ponte senza preoccuparsi che mamma e babbo non fossere più dietro. 

California per noi è stato avere sempre qualche intruso nelle foto di coppia. 



California per noi è stato vedere l'entusiasmo di Daniele ogni volta che chiamavamo un Uber per girare la città di San Francisco e lui aspettava con ansia che arrivasse una Dodge. Vederlo segnare sul suo diario di viaggio, non i luoghi visitati, ma le macchine viste. Abbiamo scoperto la sua passione per le automobili in questo viaggio!




California per noi è stato camminare tanto, tra le salite e discese di San Francisco, nei boschi dello Yosemite, nella foresta delle sequoie giganti, lungo le spiagge, nelle grotte e nelle città. 




California per noi è stata la nostra prima volta in canoa tutti e cinque, nelle acque cristalline e magiche del Lake Tahoe. 

Quando chiediamo ai bambini quali sono le esperienze che gli sono piaciute di piu' del nostro viaggio in California tra le risposte c'e' "quando abbiam fatto kayak nel lake tahoe". E' stata la prima volta in cui siamo riusciti a far canoa tutti insieme e in un posto da sogno. Il lake tahoe e' il paradiso dello sci in inverno ma d'estate si trasforma in paradiso dalle acque cristalline circondate da montagne ricche di vegetazione, dove il verde e l'azzurro si muschiano e diventano esplosione di luce. Io remavo e mi guardavo intorno, remavo e sorridevo, ho provato la pace dell'anima e la gioia infinita per quell'esperienza condivisa con loro e quel regalo della natura. E adesso dove li portiamo a far canoa? Troveremo un posto che regga il confronto? #mammafarandaway #mammafarandawayontheroad #laketahoe #laketahoe2017 #laketahoetrip #ilovelaketahoe #laketahoekayaking #kayak #kayaking #travellingwithkids #nature #discovering #californiaontheroad #californiaadventure #familytrip #tripofalifetime #familytime #havingfuntogether #unlimitedcalifornia #visitcalifornia #naturalcalifornia #ca_usa #castateparks
A post shared by Mamma Far and Away (@mammafarandaway) on



California per noi è stata la paura degli orsi. 




California per noi è stato sensibilizzarsi ed imparare a non avere paura degli orsi ma capire come lasciarli essere "wild" e fare di tutto per aiutare a tenerli lontani dall'uomo. 




California per noi è stato l'incontro con gli orsi nel loro ambiente naturale. 





California per noi è stato arrampicarci nelle grotte illuminati solo dalle nostre torce nel Pinnacles National Park. 
P.S.: le foto sono state scattate all'uscita della grotta, al suo interno era impossibile scattare foto, lo spazio era troppo stretto.


 

California per noi è stato camminare tra le Sequoie giganti e ritrovarci davanti al General Sherman, l'albero più grande del mondo, alle 7.30 del mattino nel silenzio della natura. 

 


California per noi è stato cercare più viste possibili su San Francisco.



California per noi è stato stare con il naso all'insù.





California per noi è stato percorrere le sue strade seguendole con il dito sulle mappe memorizzandole tutte. 





California per noi è stato vedere i nostri cellulari senza segnale per tanto, tanto tempo, persi nella natura senza traccia di connessione e zero segnale. Ammetto che è stato bellissimo ed a un certo punto mi sono pure dimenticata d'essere in possesso di un cellulare.


California per noi è stato toccare i giganti buoni, queste sequoie dal rosso unico, morbide e dure, forti e deboli, in piedi e sdraiate, vive e morte, emblema di questa California di contrasti.




California per noi è stato commuoversi per i giuramenti dei nostri tre piccoli Junior Ranger e collezionare più badge possibili nei National Park. 




California per noi è stato vivere in camper due settimane ed sentirci a casa. 



California per noi è stato capire ancora di più che ai nostri figli non piacciono i posti affollati dopo che ci hanno supplicato di andare via dal famosissimo Pier 39 di San Francisco perchè c'era troppa gente. 






California per noi è stato godere di panorami unici.


California per noi è stato "ferma, frena, attento è rosso, rallenta, vai piano...", tutti miei ovviamente, rivolti a Babbo Ger e riuscire ad andare ancora tutti d'amore e d'accordo!



California per noi è stato fare amicizia con i simpatici Chipmunk ed aver capito a chi veramente si ispirano Chip e Chop. 




California per noi è stato rimanere sconvolti da quanta mancia bisogna lasciare nei ristoranti e da quanto cara è la vita in quella parte di mondo.



California per noi è stato innamorarci delle casette americane. 




California per noi è stato stupirsi davanti all'immensità di tutto: alle buste di cereali al supermercato, alle macchine, ai galloni di latte, alle case immense, alle 12 corsie delle autostrade, alle montagne ed ai chilometri di deserto, all'immensità dei burger e delle bibite e soprattutto all'immensità della natura. 




California per noi è stato il "quanto manca?" "in che campeggio dormiamo stanotte?" "cosa mangiamo a pranzo?" tra le domande più comuni di Daniele, oltre al suo "cambia canzone" ad ogni playlist del camper!


California per noi è stato scappare via dalle onde del Pacifico.



California per noi è stato stupirci nel trovare la piscina davanti alla nostra piazzola in campeggio e goderci un pomeriggio in acqua per riprenderci dal caldo desertico di alcune zone di questa terra. 


California per noi è stato girare per la Silicon Valley rispondendo alle mille domande dei bambini sulla tecnologia, sul perchè in quel luogo, sul come possono fare per andare da grandi a lavorare lì!



 
California per noi è stato spiegare ai bambini perchè ci sono tanti "homeless" a San Diego e aiutarli a non avere paura. Il terrore negli occhi di Paola mentre eravamo su un autobus a San Diego e un barbone la fissava è stato difficile da gestire. 

 
California per noi è stato rimanere abbagliati dalle acque del Lake Tahoe. 


California per noi è stato fare discorsi impegnati e profondi con i bambini sull'immigrazione degli italiani in California dopo aver respirato l'aria di Little Italy di San Francisco e San Diego. 



California per noi è stata l'emozione all'arrivo in ogni campeggio nuovo, con la curiosità di scoprire la nostra piazzola e contare gli alberi intorno. 



California per noi è stato il cielo stellato della prima notte in camper al Lake Tahoe. 




California per noi è stato cucinare pranzi improvvisati con viste mozzafiato.




California per noi è stato il ridere ad ogni scarico del camper per le smorfie di BabboGer.




California per noi è stato scrivere nei diari tutti insieme. 




California per noi è stato provare a fare foto instagrammabili e non riuscirci perchè a qualcuno veniva da fare il burlone.







California per noi è stato tornare nei luoghi in cui è stato BabboGer nel suo viaggio da solo di 15 anni fa e riflettere su quanto la vita sia imprevedibile.





California per noi è stato pedalare nella Yosemite Valley in sella a delle bici senza freni manuali ma con freno a pedale e vedere i nostri figli schiantarsi per la troppa velocità. 




California per noi è stato chiederci più di una volta se i bambini si stavano realmente rendendo conto dei luoghi in cui si trovavano o se per loro giocare su una spiaggia nella riviera romagnola o giocare sulla spiaggia di fronte al Golden Gate Bridge fosse la stessa cosa. 





California per noi è stato vedere i bambini rendersi conto di quanti modi diversi ci siano di viaggiare e di fare i turisti. Davanti alla scena dei turisti vicinissimi alle foche de La Jolla, San Diego, nonostante i cartelli di divieto di avvicinarsi agli animali e di rischio per la salute a causa della carica batterica elevata di quelle acque, i miei figli si sono chiesti perchè quelle persone non rispettassero il divieto, stupendomi con le loro riflessioni di come l'uomo invada lo spazio che dovrebbe essere lasciato agli animali, nel loro stato naturale. 





California per noi è stato realizzare in maniera ancora più forte il richiamo che la natura ha su di noi, il bene che ci fa lo stare immersi nel verde con il naso all'insù.




California per me sarà condividere il mio diario di viaggio, raccontarvi tutto quello che abbiamo visto e diffondere informazioni utili per chi avrà voglia di avventurarsi in un viaggio come questo con i suoi compagni di viaggio speciali. 



MaFa

MammaFarAndAway

5 commenti:

  1. Grazie mille Fabi di questa stupenda vacanza che hai fatto vivere anche a me attraverso le tue parole e le tue foto!! Meraviglia...

    RispondiElimina
  2. Anche per me scrivere di un viaggio lungo, che magari mi ha segnato, è sempre difficile!
    Bella la vostra California...anche per me un sogno, ma se dovessi scegliere un on the road americano sicuramente Route 66...chissà...prima o poi...

    RispondiElimina
  3. Ho l'impressione che la California ti sia rimasta nel cuore e questa cosa mi rende felice ❤️ Io la sento un po' come la mia terra ormai...

    RispondiElimina
  4. Ho pianto. Ed ormai sono fuori dalla fase ormonale post parto! Adoro il tuo modo di sentire e raccontare il viaggio e trovo tante analogie fra i tuoi ed i miei bimbi, che pure detestano le città rumorosità e cercano la natura selvaggia. La foto del cielo stellato è superlativa! Che macchina e che obiettivo usi?

    RispondiElimina