Con i bambini in miniera in Cornovaglia: Levant Mine and Beam Engine

Abbiamo usato tutta la nostra fantasia per immaginarci la vita dei minatori su quelle scogliere e nei suoi villaggi, con le loro famiglie, cosi' come nelle altre numerose miniere della Cornovaglia.

La Cornovaglia nel XVIII e XIX secolo era nel pieno della sua attivita' mineraria che richiamava minatori da tutto il mondo per lavorare e produrre i due terzi del fabbisogno mondiale di rame.

E' una di queste miniere di rame che siamo andati a visitare in una giornata di pioggia e vi assicuro che il cielo grigio e la pioggerellina fine rendevano l'ambiente ancora piu' impressionante. 


A picco sul mare, su una delle scogliere del nord-ovest della Cornovaglia, si trova Levant Mine, di propieta' del National Trust, appartenente al piu' ampio sito Unesco "Cornwall and West Devon Mining World Heritage Site" che comprende tutte le miniere disseminate tra Cornovaglia e Devon e ritenute dall'Unesco un'importante testimonianza del contributo delle due regioni alla rivoluzione industriale nel resto dell'Inghilterra e  all'influenza dell'area sul settore minerario in tutto il mondo. (Fonte: http://whc.unesco.org/en/list/1215).


La miniera si raggiunge percorrendo stradine strette in una zona di pascoli della Cornovaglia del nord. 
L'arrivo al parcheggio ci ha fatto subito capire che avevamo scelto il posto giusto per affascinare i bambini, per raccontargli una parte di storia importante per la nostra societa' e fargli scoprire il mondo dei minatori. 
 
Questo sito, come tutti gli altri siti del National Trust, ha un'attenzione particolare per i bambini. 
I miei tre piccoli esploratori sono stati dotati di uno zaino che hanno portato orgogliosi. 


All'interno dello zaino tante cartelline trasparenti con attivita' diverse, dal "geo-caching" alla caccia al tesoro, dal "birdwatching" alla ricerca di pietre. 


Sono stati attratti dalla scatolina di plastica nel quale riporre le pietre che avrebbero potuto trovare esplorando la miniera. Insieme alla scatola una scheda esplicativa dei possibili minerali presenti nel sito. 


Una volta riempita la scatola siamo passati al "birdwatching" utilizzando i piccoli binicoli che erano nei loro zaini. 



E' in questa miniera che si trova la macchina a vapore a bilanciere del 1840, restaurata ed ancora operativa grazie all'incredibile lavoro di volontari, l'unica in Cornovaglia. 

Pumping Engine House
Uno di questi volontari era presente quella mattina: tuta da minatore, cappello da minatore e tanichetta dell'olio a motore pronto per far partire la macchina. Noi eravamo li', pronti a sentire il rumore e capire il meccanismo di quella macchina.



La storia della miniera e' raccontata in ogni angolo, non mancano i cartelli esplicativi e le curiosita'!
"The Mine under the sea" e' definita cosi' questa miniera, perche' e' da qui che i minatori andavano nei meandri della terra, bel oltre il livello del mare. 



Ci si sente un po' sospesi sul mare in questa miniera che affaccia sull'oceano, l'abbiamo esplorata seguendo il percorso indicato dalla mappa presa in biglietteria. 








La parte piu' impressionante per i bambini e' stato il "Man Engine Tunnel" e "Man Engine Shaft", il tunnel che percorrevano i minatori ed il pozzo dal quale scendevano sotto terra. 







Il buio ed nostri racconti sul lavoro terribile che facevano queste persone hanno un po' impressionato i bambini che, senza far notare la loro "paura", hanno ripercorso il tunnel puntando alla luce e alla vista sul mare. 

La nostra voglia di continuare a godere di panorami mozzafiato ci ha portato a visitare un altro sito del National Trust non lontano da Levant Mine, che abbiamo scoperto consultando la guida del National Trust, che ci e' stata consegnata insieme alle nostre tessere prima della partenza. 
Abbiamo deciso di iscriverci al National Trust proprio in previsione del nostro viaggio in Cornovaglia.

Cape Cornwall e' la punta nel quale l'Oceano Atlantico incontra il Canale della Manica.

Gia' dal parcheggio del National Trust, gratuito per i membri e a pagamento per chi non ha la tessera, abbiamo capito che avevamo trovato un altro scorcio di Cornovaglia impressionante.

 
Scarponcini da trekking ai piedi e via sulla punta di Cape Cornwall.





 
Se il vento forte che soffiava in quel punto poteva essere un ostacolo, per noi e' stato il vero divertimento: le giacche gonfie, le risate e la sfida del mettersi a braccia larghe e non farsi portare via da quella forza della natura... tenendo salda la mano di BabboGe' ovviamente!



La salita non e' eccessiva, e' stata affrontata benissimo dai bambini che insieme a noi hanno provato il piacere di "raggiungere la vetta" e farsi ammaliare dal panorama. 

Piccoli camminatori crescono! 



Il nostro viaggio in Cornovaglia continua.... Stay Tuned!


Le tappe precedenti:

Boscastle e in ostello con i bambini

Le meraviglie della Cornovaglia del Nord

Il fenomeno delle maree in Cornovaglia - St Michael's Mount

Camel Trail: pista ciclabile per famiglie in Cornovaglia

Il Santuario delle foche in Cornovaglia

Le punte estreme della Cornovaglia

St Ives Bay, la nostra base per l'esplorazione della Cornovaglia

Polperro, la meraviglia della Cornovaglia

Prima tappa del nostro viaggio in Cornovaglia: Looe e Cleese Farm

 
Info Pratiche

Tariffe e Orari d'apertura di Levant Mine:

Levant Mine e' aperto dalla Domenica al venerdi, chiusura il sabato. Il sito apre alle 10.30, ma la "Beam Engine" viene messa in funzione alle 11 (e' affascinante assistere alla messa funzione di questa macchina!).

L'ingresso e' gratuito per i membri del National Trust. Per diventare membri trovate le info qui.
Il costo del biglietto e' di 7 £ per gli adulti e 3.50 £ per i bambini.
Ci sono anche i biglietti famiglia a 17.50 £.
Trovate tutte le info qui.

Localizzazione:

Nella pagina internet del National Trust viene indicato chiaramente come raggiungere il sito a seconda del mezzo di trasporto utilizzato, guardate qui.

Servizi:

Ai bambini viene fornito un "pack" da piccoli esploratori che rendera' la visita sicuramene interessante anche per loro.
A disposizione dei visitatori ci sono diversi tavoli da picnic localizzati in punti differenti del sito. 
Nei locali della biglietteria c'e' anche un piccolo negozio di souvenirs ed un punto ristoro molto basico (macchinetta del caffe'!). 
I servizi igienici sono vicino alla biglietteria.

MaFa

MammaFarAndAway

2 commenti:

  1. Risposte
    1. Per loro un sacco impressionante Cristina, quel tunnel buio da percorrere faceva davvero un po' paura! :( Ma una bellissima esperienza, soprattutto per quello zainetto pieno d'attivita'!

      Elimina