Le foche in Cornovaglia: Cornish Seal Sanctuary

Non sapevamo esattamente cosa aspettarci da questo luogo dal nome importante "Cornish Seal Sanctuary" che tradotto potrebbe essere "il santuario delle foche della Cornovaglia". 
E' il volantino trovato nel nostro campeggio che mi attratto descrivendolo come "Europe's leading seal rescue centre".

E' qui che lavorano volontari e professionisti per aiutare le foche ed altri animali della fauna marina che vengono salvati nelle spiagge delle Cornovaglia perche' feriti, malnutriti o gravemente malati.
Il lavoro di questo centro e' iniziato nel 1950 e continua tutt'ora con centinaia e centinaia di esemplari di foche, leoni marini e foche grige salvati negli anni. Il lavoro piu' intenso lo fanno in autunno e d'inverno, momento in cui i cuccioli di foca sono piu' vulnerabili ed esposti al pericolo. 

Diciamo che abbiamo visitato "l'ospedale e la casa di cura" delle foche ed e' stata un'esperienza unica.
Le vasche di convalescenza, descritte ai bambini come i "letti di ospedale" delle foche da curare, erano vuote perche' d'estate fortunatamente i "pazienti" si sono ristabiliti e vengono riportati in mare, nel loro ambiente naturale. 



Il Santuario delle Foche della Cornovaglia si trova sulle riva dell'estuario del fiume Helford, poco distante dal villaggio di Gweek, nella Lizard Peninsula. 



Il sentiero del Cornish Seal Sanctuary che porta alle vasche delle foche
La vista sull'estuario - Cornish Seal Sanctuary - Cornovaglia
Come amiamo sempre fare quando ci lanciano nelle nostre escursioni alla scoperta di luoghi nuovi, arriviamo presto, quasi sempre prima dell'apertura.





Siamo stati tra i primi ad entrare in questo luogo immerso nella natura, nel silenzio, quasi mistico ed e' stato bellissimo essere tra i primi a dare il buongiorno alle foche che sembravano essere li' ad aspettarci e guardarci con i loro occhi profondi. 


La prima vasca che si incontra nel percorso "Common Seal Pool"

Con la mappa in mano ci siamo soffermati ad ogni vasca leggendo le storie delle foche che abitano li'.




In questa vasca c'e' Attie che, dopo essere stata attaccata violentemente da un uccello in mare e curata in un altro centro in Scozia, e' stata portata qui. L'incidente le ha lasciato dei danni permanenti agli occhi che, nonostante le cure, non gli hanno permesso di tornare nel selvaggio mondo marino. E' dall'ottobre del 2002 che il Cornish Seal Sanctuary e' la sua casa e questa la sua piscina.

In questa vasca c'e' anche la visione sottomarina, per cui non ci siamo fatti perdere la possibilita' di fare un salutino da vicino a Attie.

La finestra per la visione sottomarina e' all'interno del Seal Academy, una stanza nella quale, tramite immagini e storie si parla di mondo marino, di questo centro e del loro lavoro.


Questo non e' un parco marino come gli altri, gli animali non fanno show e non subiscono training, ci sembrava d'essere a casa loro, con gli addetti al centro che pulivano le vasche e noi a guardare, incuriositi dalla reazione degli animali, in questo caso un grosso leone marino californiano urlante!


Abbiamo assistito alla fase importante della giornata nella quale gli animali vengono nutriti e visitati nella vasca delle foche grige.


Un'equipe di ragazzi giovani ha distribuito il pesce alle foche ed una in particolare e' stata visitata, toccata attentamente, come succede a noi dal dottore. 

Era Flipper, salvata nel 1981 dopo aver nuotato in acque inquinate che gli hanno danneggiato il sistema respiratorio rendendole impossibile la sopravvivenza nel suo habitat naturale, perche' non piu' in grado di immergersi in profondita' per cacciare i pesci. Questa e' la sua casa.

Tutte queste storie le abbiamo raccontate ai bambini e la cosa che li ha affascinati di piu' e' che tutte le foche che vengono salvate possono essere adottate. 
C'erano dei grandi cartelli con tante sagome di foche riportanti un nome. Era il nome di chi ha adottato la foca e gli ha permesso d'essere curata e di ritornare in mare. 
Ovviamente dopo tutta la spiegazione la domanda dei tre piccoli esploratori e' stata "mamma ne adottiamo una anche noi?". 

Abbiamo passato la mattinata a girare da una vasca all'altra.
Abbiamo giocato a identificare i pinguini innamorati, bello pensare che vivano in coppia per la vita senza lasciarsi mai!

Descrizione dei pinguini del Santuario delle Foche - Cornovaglia





Il Cornish Seal Sanctuary e' uno di quei luoghi dove passi volentieri tutta la giornata e per i bambini e' educativo e divertente. 

C'e' un'area che si chiama "Rockpool Experience" dove si possono vedere le stelle marine, qualche granchio ed imparare i nomi delle conchiglie.



E' il bellissimo parco giochi il luogo ideale per le famiglie e per i loro picnic: tavoli di legno messi a disposizione dei visitatori, tanto verde intorno e solo le grida di gioia dei bambini in sottofondo. 





Abbiamo concluso la nostra visita al Cornish Seal Sanctuary andando a conosccere le due lontre "starsky and hutch" che vivono nel bosco. 



Entusiasti e quasi emozionati da questo luogo ci siamo avventurati verso il non lontano Lizard Point, la punta estrema della Lizard peninsula, ed il caso ha voluto che alcune foche era li' in mare e ci e' piaciuto immaginare insieme ai bambini che erano le foche salvate e curate dal Cornish Seal Sanctuary ed erano li' per farsi vedere da noi!

Il nostro viaggio in Cornovaglia continua...Stay Tuned!

Le tappe precedenti del nostro viaggio in Cornovaglia:

Boscastle e in Ostello con i bambini


Le meraviglie della Cornovaglia del Nord

Il fenomeno delle maree in Cornovaglia: St Michael's Mount

Camel Trail: pista ciclabile per famiglie in Cornovaglia

Le punte estreme della Cornovaglia

Con i bambini in miniera in Cornovaglia: Levant Mine and Beam Engine

St Ives Bay, la nostra base per l'esplorazione della Cornovaglia

Polperro, la meraviglia della Cornovaglia

Prima tappa del nostro viaggio in Cornovaglia: Looe e Cleese Farm



Info Pratiche:

Localizzazione:
Il Cornish Seal Sanctuary si trova a Gweek, vicino Helston - TR12 6UG.

Orari apertura e biglietti:
Il Santuario delle foche e' aperto tutti i giorni dalle 10 alle 17. Nel periodo invernale l'orario d'apertura potrebbe variare per cui e' meglio controllare sul sito ufficiale.
I biglietti possono essere acquistati a un prezzo scontato online oppure presso alcuni operatori turistici (nel nostro caso li abbiamo comprati nel campeggio in cui soggiornavamo usufruendo di uno sconto famiglia).

Servizi:
Area Picnic
Punto ristoro con sandwich e pasty tipiche della Cornovaglia e angolo bbq.
Servizi igienici
Parco giochi
Attivita' per bambini
Sentieri
I cani sono ammessi
Servizio navetta dalla biglietteria alla zona vasche
Negozio souvenirs 

MaFa

MammaFarAndAway

1 commento:

  1. Oddio... Gattila e Minu avrebbero venduto il gatto per esserci!! :)

    RispondiElimina