L'inserimento a scuola per i piccoli

Abbiamo sempre sofferto un po' in casa Mamma Far and Away per l'inizio della scuola dei bambini. 
 
Per Lorenzo i primi mesi di materna furono traumatici - qui il post del suo primo giorno di scuola - per Daniele fu terribile e per me atroce - qui il primo giorno di scuola di Dani,  perché mi aspettavo un inserimento, un approccio dolce, graduale. 
Ma non ci fu niente di tutto ciò, anzi tanta sfortuna per aver incontrato delle maestre incompetenti che hanno lasciato il segno, in negativo!

L'ingresso a scuola dei nostri figli è un momento importante anche per noi genitori che consegniamo i nostri bambini a degli educatori, che si occuperanno di insegnargli cose importanti, di farli star bene e godere del piacere d'andare a scuola. 
Per cui penso sia vitale che la scuola faccia di tutto per rendere l'inizio a scuola tranquillo anche per i genitori e tutto cio' deve avvenire con una preparazione, con riunioni conoscitive con le maestre e con un approccio soft nell'ingresso a scuola.
Cioè, mi spiego  meglio: 
prendiamo un adulto che viene messo per 8 ore in una stanza piena di gente, persone mai viste prima, un luogo in cui non è mai stato, con cose magari strane appese alle pareti e con un manager che gli dice cosa fare, magari parlando pure una lingua sconosciuta e magari pure un po' antipatico. 
Ecco, i miei figli erano un po' così nel loro inizio della scuola materna in Francia.

Tra poco tocca alla terza, alla donnina di casa, che comunque ha già avuto un'esperienza con la "pre-school" l'inverno passato. Un'esperienza che le ha permesso di tagliare il cordone ombellicale, perché anche di quello si tratta, e di prendere confidenza con l'inglese a tal punto che ha già iniziato a mischiare le due lingue in maniera buffissima.

Nella scuola che frequentano i miei figli il mese scorso è  stata fatta la riunione per i genitori dei bambini di reception year, i piccoli 4enni che inizieranno la scuola in settembre. 

Le riunioni in UK sono una roba seria: slides show, materiale informativo, moduli da completare, tempo per domande-risposte. Non è a caso che i bambini a scuola vengano abituati fin da piccoli a parlare in pubblico, a saper presentare, perché poi nella vita di tutti i giorni le "presentation skills" serviranno... e come!


Tutto è stato spiegato a noi genitori nei minimi dettagli, con calendario personificato per ciascun bambino e tutte le domande hanno ricevuto risposta. 
Le classi saranno tre ed io ho potuto conoscere la maestra di Paola e le sue assistenti. Una tipa, definirei, sgaggia,  energetica, sorridente e che sa il fatto suo. 

A questa riunione ci hanno consegnato una valigetta blu, con del materiale dentro: un libro, un gioco, un quaderno con qualche consiglio d'attività da fare con il bambino, un cd e delle schede per disegnare.


E' con questa valigetta blu in mano che Paola oggi è andata alla prima delle tre sessioni di "initial visits". 
Un'ora a settimana, da adesso a fine luglio, dalle 2 alle 3 di lunedì per stare in classe con la maestra e una parte dei suoi compagni (erano una decina) e famigliarizzare con l'ambiente. 


Popa era contenta, infondo da quando abbiamo saputo che lei sarà nella classe dei Moles (ogni classe qui ha un nome di un animale!) non facciamo altro che fare sorrisi alla sua maestra ogni volta che passiamo davanti alla classe quando andiamo a prendere Daniele e parliamo di talpe (Moles) e ci immaginiamo insieme tutte le cose belle che farà in quel cortile.

Dani e Lori sono già nella scuola e questo rende tutto più semplice. I suoi fratelloni sono diventati famosi perché, nonostante gli stranieri siano tanti, sono gli unici italiani e poi perché si somigliano talmente tanto che spesso vengono confusi dai bambini e dagli adulti. So di scene in bagno in cui bambini di Y4 hanno incontrato Dani chiamandolo Lorenzo e viceversa! 
Insomma sarà facile per lei dire "I'm Lorenzo and Daniele's sister!"

La scuola per lei inizierà il 7 di settembre, una settimana dopo rispetto ai suoi fratelli, per permettere l'ingresso scaglionato dei bambini di Reception Year. 
Per le prime due settimane andrà a scuola solo di mattina, fino alle 12 e poi a fine settembre inizierà con la giornata completa fino alle 15.15. 

Un nuovo percorso sta per iniziare per Paola e per me, perché ogni volta è come la prima volta. 
La sento pronta, vogliosa d'imparare, di fare come i suoi fratelli e di riuscire alla grande.

Ci sarà tanto da imparare giocando, la lettura, la scrittura, la nuova lingua, la fonetica, magari è la volta buona che imparo a pronunciare le parole veramente alla "british" divertendomi insieme a lei!

MaFa

MammaFarAndAway

5 commenti:

  1. Deve essere emozionante! Ormai credo che non avrà molti problemi a passare dalla pre-school alla scuola vera e propria, si è già abituata e andrà sempre meglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' sempre emozionante, soprattutto il ritrovarmi un'ora a casa da sola senza nessun "mamma mamma..." mi sentivo quasi persa! :(
      A settembre andra' alla grande! :)

      Elimina
  2. Ok l'idea dell' inserimento a scuola graduale e' molto carina, pero' fatemelo dire...cosi saltano tutte le vacanze che gia' non sono lunghe....In pratica non si puo' andare via a luglio per niente? Anche l'insehante e' obbligata a prendersi le ferie ad agosto che insomma si sa e' sempre caotico :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marilena! Hai ragione su tutto, ma qui la scuola finisce a fine luglio, non ci possiamo fare niente e avendo gia' i miei due maschietti a scuola non mi pesa portare Popa a fare inserimento in queste settimane. Ho sentito genitori che sono partiti in vacanza lo stesso nel mese di luglio ed hanno fatto saltare le "initial visits" e poi a settembre i loro bambini non hanno cmq avuto problemi!

      Elimina
  3. Ah non avevo capito che non avete ancora iniziato le vacanze estive. Le fate proprio tardi li. Qui le vacanze estive sono in diversi periodi a seconda del distretto scolastico ma in generale per la meta' di giugno sono tutti in vacanza pero' ricominciano poi a meta' agosto. Alcuni finiscono alla fine di giugno ma ricominciano verso la seconda settimana di settembre.

    RispondiElimina